Una massa di articoli e di allegati, migliaia di pagine che difficilmente qualcuno sarà riuscito a leggere raccapezzandosi.

Un articolo di Valerio Di Porto da “Il dubbio” – 4 giugno 2020

LEGGI